IL MOMENTO PROPIZIO

“Non contrapponete la primavera all’inverno e l’inverno alla primavera. Non estenuate la vostra vita nella ricerca affannosa della primavera o dell’inverno. Una foglia cade quando deve cadere, un fiore fiorisce quando deve fiorire ”. POESIA SCRITTA DAL SIG. GIANPIETRO SONO FAZION   Max  

BEATI, NON BATTUTI

“[…] Queste poesie, che venivano lette in “reading appassionati” (più tardi si sarebbe detto “illusi”) le abbiamo raccolte e per anni i ragazzi dell’autostop le hanno portate con sé nel sacco a pelo, insieme agli altri simboli della “società dentro la società”: “Sulla strada” di Jack Kerouack  o “L’urlo” di Allen Ginsberg. Contenevano versi liberi, haiku, chorus e citavano “Moby … Continua a leggere

DALL’ANTICA CINA

“Una orchidea non perde la sua fragranza solo perché nessuno la odora. Una persona non smette di praticare la Via solo perché nessuno la guarda”   ANTICO DETTO DI LAO-TZU, SOMMO MAESTRO DEL TAO.   Max

VIAGGIANDO ONIRICAMENTE

2° Chakra: il chakra delle relazioni. Che rapporto intercorre tra i sogni e i flussi energetici del corpo? L’incubo di stanotte potrebbe essere stato determinato dal probabile parziale scioglimento della mia barriera lipidica, “zavorrata” attorno all’area addominale superiore? Subito dopo l’urlo liberatorio di stanotte, ahimé, parzialmente soffocato, e il mio susseguente risveglio, ho avuto la sensazione che quella zona corporea, … Continua a leggere

OCCHI

“I nostri cari scomparsi Non sono degli assenti, ma degli invisibili che tengono i loro occhi, pieni di luce, nei nostri, pieni di lacrime”   POESIA TRASCRITTA DALLA MOSTRA DELLA PITTRICE SIG.RA ELIANA DELLA MORA

LA NOSTRA VERA NATURA

“[…] L’uomo contemporaneo è preso a tal punto dall’ingranaggio della produzione e del consumo da diventare quasi parte dell’apparato, perdendo così la padronanza di sé. La vita quotidiana disperde il nostro spirito, divora il nostro tempo e non ci permette mai di essere coscienti di noi stessi e di tornare al nostro sé più profondo. Siamo talmente abituati a essere … Continua a leggere

JAG ALSKAR ABBA!

” Piccola, dimmi cosa c’è di sbagliato sei incatenata dalla tua stessa sofferenza nei tuoi occhi non c’è speranza per il domani come odio vederti in questo modo non puoi proprio negarlo riesco a vedere che sei così triste, così silenziosa piccola, dimmi la verità sono una spalla su cui puoi piangere il tuo miglior amico l’unico su cui puoi … Continua a leggere

VERSO YOMI-TSU-KUNI

“[…] Allora Izanagi si mise in viaggio per il Profondo, lo Yomi-tsu-kumi, il Paese dei Morti, che si trovava nel sottosuolo. Entrò in una caverna, e dopo aver percorso un lungo cunicolo, giunse a una strana costruzione che sprofondava ancor più nelle viscere della terra. Izanagi si sporse in giù da una botola e gridò all’oscurità: “Dolce Izanami! Il Paese … Continua a leggere